News

Le ricette di 130 anni fa

Quante volte nel cercare qualcosa vi siete imbattuti in altri oggetti cui avevate perso da tempo o di cui ignoravate l’esistenza?

 

Certo le mura dell’Ustaria Posta ne hanno di storia da raccontare ma mai avremmo pensato di trovare in una delle nostre cantine dei documenti cosí preziosi.

 

Cercando delle semplici cianfrusaglie ci siamo imbattuti in un anonimo mobiletto in legno. All’interno sapevamo si trovavano vasi e piatti di ceramica di diverse grandezze. Poi proprio in mezzo a 2 piatti di grandi dimensioni abbiamo trovato 3 libri. Apriamo quello piú spesso, e vediamo l’antica scrittura tedesca. Nulla di nuovo visto che di questi libri ne abbiamo ancora in casa ereditati dai nonni. Peró la calligrafia in questo libro é di una bellezza mai notata negli altri. Riusciamo a decifrare singole lettere e poi qualche piccola parola. È subito chiaro che sono ricette di cucina.

Libro ricette

Apriamo anche gli altri 2 libri che sono pieni di numeri il che ci fa subito capire che sono libri contabili, anche essi tenuti in una precisione da far impallidere il metodo lavorativo dei giorni nostri.

 

Apriamo il primo e vediamo subito che riguarda gli incassi del Ristorante. Parte dal gennaio 1946 quindi l’Alto Adige é giá annesso all’Italia, e si capisce anche dalle cifre espresse in Lire. Peró l’Italia è ancora una Monarchia visto che il referendum per decidere fra Monarchia o Repubblica verrá svolto appena il 2 giugno 1946. Una cosa molto singolare, sulla pagina di inizio e fine di ogni stagione c’è sempre la scritta “Mit Gott” che significa “Con Dio”.


Libro contabile ristorante anno 1946

Passiamo al secondo libro, anche qui cifre, ma anche dei nomi. Sulla prima pagina vediamo scritto “Saison 1934”. Anno che ha un significato molto profondo in quanto è l’anno in cui Pescoller Giovanni acquistó la struttura dalla proprietaria di allora Zingerle Maria. Nelle varie pagine sono indicati i nomi dei clienti alloggiati in albergo, e per ogni singola riga i giorni di permanenza con il numero di persone ed i servizi usufruiti. Bellissimo pezzo di storia che fu dell’Ustaria Posta.

 

Libro contabile

 

Risaliti dalla cantina ed una volta spolverati per bene questi documenti ci siamo soffermati nuovamente su quello piú spesso, il libro di ricette. È sempre la calligrafia quella che ci fa proprio innamorare di questo documento. Le pagine sono umide ma ancora si staccano bene una dall’altra. Lo sfogliamo e notiamo che tutte le pagine sono numerate. Sono 368 e dopo questa inizia un indice che riporta a tutte le singole ricette del libro. Da questo indice contiamo tutte le righe ed arriviamo ad un totale di 836 ricette.

Sull’ultima pagina, purtroppo tagliata a metá risalta una firma il cui nome non siamo ancora riusciti a decifrare, ma il cognome è Oberhammer ed una data: 1881 … WOW. Quindi il documento piú vecchio che riguarda un pezzo di storia dell’Ustaria Posta.

 

Libro ricette 

 

In copertina poi la frase:

“Kochbuch für Agnes Oberhammer”:

Libro ricette

 

che in italiano significa “Ricettario per Agnes Oberhammer”

 

Agnes Oberhammer, prematuramente deceduta, era la prima moglie di Pescoller Giovanni, che poi si sposó una seconda volta con Lena Deiaco, la zia di Eduard. Visto l’anno indicato nel libro potrebbe essere il ricettario della madre di Agnes o di un altro parente.

Non ci resta che trattare questi documenti con i guanti di seta e perché no, provare a decifrare qualche ricetta e riproporla nel nostro ristorante.

Prenotazioni

* Fino a 36 mesi